Subzones

https://unsplash.com/photos/hK9hIPgF3QU

sito ufficiale: www.ilbardolino.com

Il nuovo disciplinare pubblicato in Gazzetta Ufficiale nell’aprile del 2021 prevede, all’interno dell’area di produzione, tre sottozone, denominate Montebaldo, La Rocca e Sommacampagna, che corrispondono ai tre distretti già individuati a fine Ottocento, quando le migliori produzione del Bardolino erano vendute nei grandi hotel della Svizzera insieme con i cru del Beaujolais.

Per i vini “base” la doc del Bardolino ammette una produzione massima di uva per ettaro pari a 120 quintali. La resa massima scende a 100 quintali per i vini delle tre sottozone.

Per i Bardolino dei distretti Montebaldo, La Rocca e Sommacampagna è invece specificato che il colore deve essere rosso rubino “chiaro e brillante”, mentre il profumo è caratteristico, di piccoli frutti freschi, spezie, con possibili accenni erbacei e floreali e il sapore asciutto, fine, sapido, armonico.

In ogni caso, la temperatura ideale di servizio sarà intorno ai 14-16 gradi.